• Kubunina
  • Progetti in Erba
  • Candida*mente podcast
  • Enterprise Outreach Program

Alibrandi, Birsa e Marcuz nominati liaison per il NIC

Nell’ottica di creare una rete sempre più efficace di volontari coinvolti che contribuiscono alla crescita del NIC, nelle settimane scorse sono state formalizzate alcune nomine da parte del consiglio direttivo.

Il socio e volontario Francesco Alibrandi è stato nominato ECC liaison, per garantire il collegamento attivo tra il NIC e l’iniziativa di European Chapter Collaboration con tutti i chapter europei.

È stato nominato PMIEF liaison il socio e volontario Paolo Birsa, cui spetta perciò il compito di essere il link primario tra il Northern Italy Chapter e la Educational Foundation, il braccio filantropico del PMI.

Infine, la socia e volontaria Elena Marcuz è stata nominata liaison tra il chapter e gli uffici PMI Emea di Bruxelles per quanto concerne l’applicazione del GDPR, General Data Protection Regulation. 

Buon lavoro ai volontari! 

Aperto ai soci NIC l’evento di Aiea

La sessione di studio promossa da Aiea per lunedì 28 maggio al Centro congressi Cariplo di Milano sarà aperta anche ai soci NIC, in virtù della consolidata collaborazione che lega le due associazioni.

L’evento, che si aprirà alle 14 con la registrazione dei partecipanti, prevede gli interventi di Raoul Brenna (Cefriel) su “La sicurezza nell’industria IoT: quali prospettive per le infrastrutture critiche? Quali certezze per Industria 4.0″e di Fabrizio Cirilli (PDCA Srl) sul tema “Certificazione di prodotto, di sistema, di persone”. Alla sessione seguirà, dalle 17 alle 18.30 la seconda edizione dell’evento “Over the top. Aiea e l’eplorazione dell’ignoto” con tre ospiti di vaglia: l’artista e conduttore Gegè Telesforo, il geologo ed esploratore Francesco Sauro e il fisico e imprenditore Alessandro Garofalo. A dare il ritmo all’originale conversazione il batterista jazz Enrico Tommasini. “Over the top” si configura come un’opportunità di approccio da prospettive non consuete ai temi cari ad Aiea. Informazioni e iscrizioni per i soci NIC a questo link

Congratulazioni a Chiara Canavera: una seconda laurea con il NIC

Da tutto il PMI-NIC complimenti a una neolaureata speciale: Chiara Canavera, socia e volontaria NIC, ha ottenuto la laurea magistrale in Ingegneria gestionale al Politecnico di Milano, discutendo la tesi sviluppata nell’ambito del progetto di ricerca ExploreR, nato in seno al chapter.

Si tratta della seconda laurea magistrale per Chiara, dopo quella in Informatica. La tesi, dal titolo “Five-level model to assess requirement engineering process maturity”, è stata discussa con relatore il professor Sergio Terzi; supporto esterno è stato garantito da Dario Morandotti (direttore del Branch Lombardia del PMI-NIC), cui si deve il lancio del progetto di ricerca ExploreR.

“Sono entrata nel progetto ExploreR – spiega la neodottoressa – a giugno 2017 con l’obiettivo di definire un modello di maturità specifico per valutare i processi aziendali di requirement engineering. Il risultato è un modello a cinque livelli di maturità su sei diversi aspetti chiave: elicitazione e analisi, prioritizzazione, validazione e verifica, tracking e change control, documentazione, sistemi informativi”. I prossimi passaggi che attendono Chiara sono la preparazione di un questionario da sottoporre a un campione di almeno cento aziende e l’utilizzo del modello per elaborare i risultati e ottenere statistiche a livello nazionale.

Non capita di frequente che una tesi di laurea metta radici nel terreno fertile di un progetto di ricerca di un’associazione di volontariato professionale, e le parole che Chiara ha scritto nelle pagine iniziali del suo lavoro testimoniano in modo inequivocabile la sua passione e la sua professionalità, così come il suo forte legame con il NIC: “I am a volunteer in PMI Northern Italy Chapter since 2014, and since 2015 in the Research and Innovation area. First of all I want to acknowledge the effort that PMI-NIC invests in research projects, the innovation of the topics, the number and the entusiasm of the volunteers, the quality of the results”. 

Congratulazioni, Chiara!

A Napoli il 19 ottobre il Forum nazionale

La seconda edizione del Forum nazionale di project management, organizzato dai tre chapter italiani del PMI, è in programma venerdì 19 ottobre a Napoli, negli spazi del Centro congressi della Stazione marittima.

Le iscrizioni al grande evento, che segue il primo Forum svoltosi nell’ottobre 2017 a Firenze, si apriranno alla metà del mese di maggio. Intanto, il “save the date” lanciato da PMI-NIC, PMI-CIC e PMI-SIC richiama l’attenzione di soci, professionisti e interessati a tutto ciò che è project management con un ghiottissimo titolo: “Project Management 5.0”. Un focus, dunque, sulle competenze richieste in futuro ai pm in un mondo che cambia velocemente e diventa sempre più complesso. Sarà data enfasi alla trasformazione digitale e a come questa sta forgiando il modo di lavorare e di vivere. La trasformazione digitale, il cambiamento costante e la velocità con cui questa evoluzione impatta ogni attività, pongono al pm nuove sfide per i prossimi anni. Innovazione e tecnologia, interdisciplinarietà e specializzazione, flessibilità e incertezza, globalizzazione e multiculturalità, creatività ed esperienza, dinamismo e instabilità, forza lavoro multigenerazionale sono tutti elementi che richiedono rinnovamento delle capacità e degli stili manageriali. 

Il mondo aziendale, quello accademico, la ricerca scientifica, la pubblica amministrazione, gli operatori della cultura e del sociale condivideranno esperienze, analisi, proposte, metodologie e strumenti. Segnate in agenda la data del 2° Forum nazionale di project management! 

Call europee al centro del secondo evento EuroPM

Una sessantina di persone ha preso parte all’Università del Salento a Lecce al secondo evento EuroPM del 2018, dal titolo “Il project management e la progettazione europea: condividere esperienze, ricercare il miglioramento”. Ancora una volta, dalla platea è emerso il grande interesse verso la partecipazione alle call europee, che risulta una sfida difficile e dall’esito a volte imprevedibile, da affrontare con un team che integra un mix opportuno di competenze tecniche, gestionali e amministrative difficili da assortire.

Qualificato il parterre di ospiti, intervenuti durante la giornata. L’evento si è aperto con i saluti e gli interventi introduttivi del direttore del dipartimento di Ingegneria dell’innovazione dell’Università del Salento Giuseppe Grassi, di Marco Cataldo in rappresentanza dell’Ordine degli ingegneri della provincia di Lecce, del responsabile del Branch Puglia del PMI-SIC Andrea Volpe, di Andrea Innocenti e Antonio Caforio (entrambi componenti del team EuroPM), e del ricercatore Enea e project officer di Enterprise Europe Network Marco Alvisi.

A seguire, i contributi di alcuni ricercatori dell’ateneo, che hanno presentato le esperienze maturate e l’organizzazione adottata nella partecipazione alle call, nel coordinamento e nell’attuazione di progetti di ricerca in ambito europeo. A chiudere la giornata sono stati Jessica Moretti e Amedeo Migali, che, dalla prospettiva aziendale, hanno illustrato strumenti, punti di forza e buone pratiche nella partecipazione in progetti europei.

EuroPM è un’iniziativa guidata dai Chapter italiani del PMI in collaborazione con Eurosportello Confesercenti e altri Chapter europei del PMI. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di estendere le buone pratiche di project management nell’ambito dei progetti finanziati dall’Unione Europea. Gli eventi EuroPM sono funzionali a tale obiettivo: nel 2017 ne furono organizzati tre (a Firenze, Napoli e Verona), nel 2018 al momento due (a Chieti e Lecce).